analisi concime

ANALISI CONCIME CURA LE PIANTE

ANALISI CONCIME, PRENDERSI CURA DELLE PIANTE DALLE RADICI

L’ANALISI CONCIME PER AUMENTARE LA PRODUTTIVITÀ DEL TERRENO

Analisi concime, un gesto che è alla base della salute e della produttività del terreno. Il suolo ha infatti bisogno di essere nutrito per migliorare la resa della coltura.

VARIE TIPOLOGIE DI CONCIME

Per concime si intende quella sostanza la cui funzione principale è quella di apportare degli elementi nutritivi alle piante.

Basilare per il nutrimento di piante e coltivazioni, il concime, sia esso organico o chimico, è essenziale per rifornire di elementi nutritivi il terreno e, di conseguenza, tutto ciò che su esso si vuol fare crescere.

Si distingue concime organico naturale e concime chimico o minerale, a seconda della modalità attraverso le quali viene assimilato dal terreno e il modo in cui i nutrimenti vengono ceduti alle piante.

L’assimilazione  del concime organico naturale avviene dopo settimane o anche mesi, in quanto le sue componenti si disgregano lentamente. Il concime chimico, si disgrega invece in breve tempo e viene immediatamente assimilato.

 

Per conoscerne la composizione e i benefici che può apportare a piante e terreno è necessario svolgere le analisi concime.

 

ATTRAVERSO L’ANALISI CONCIME SI DETERMINA

Le analisi concime sono necessarie per verificare la conformità del prodotto analizzato con quanto previsto dall’articolo 1 del D. Lgs. 75/2010 in materia di fertilizzanti, ammendanti compostati e correttivi.

Gli elementi nutritivi contenuti nel concime si distinguono in:

  • Macroelementi o elementi nutritivi principali: azoto (nitrico, ammonicale e totale), fosforo, potassio;
  • Elementi nutritivi secondari : calcio, ,magnesio, sodio, zolfo (presente sotto forma di solfato);
  • Microelementi: boro, cobalto, rame, ferro, manganese, molibdeno e zinco. Elementi, questi, essenziali per la crescita delle piante, che sono però presenti in quantità minime rispetto agli elementi nutritivi principali e secondari.

L’utilità dell’analisi concime è perciò quella di migliorare la resa del terreno e salvaguardare le colture prevenendo l’insorgere di affezioni dovute a carenza, o al contrario all’eccesso, di elementi nutritivi essenziali per lo sviluppo. Affezioni e problematiche che possono arrivare a vanificare o compromettere la totalità dei processi produttivi svolti.

 

Attraverso l’analisi concime si verifica, inoltre, che il concime immesso sul mercato sia conforme, per qualità e composizione, alle prescrizioni legali e a quanto riportato in etichetta.

 

ANALISI CONCIME PER CONOSCERE IL TERRENO

Le analisi concime sono importanti per essere certi di fornire al terreno i giusti nutrimenti, col giusto dosaggio.

Se si verifica un sovradosaggio rispetto alle effettive necessità della pianta, la stessa  può risentirne e subire ripercussioni negative. La pianta non riesce a smaltire i nutrimenti assorbiti in maniera sbagliata e li trasmette, di conseguenza, ai frutti.

Attenzione si pone soprattutto all’azoto. Sostanza di primaria importanza nella crescita, deve essere ridotto dopo la fioritura, fase in cui la pianta ha maggior bisogno di fosforo e potassio che agiscono sul colore e sul gusto dei frutti. Un eccesso di azoto, comporta l‘accumulo di nitrati nelle foglie, con un aumento considerevole della massa fogliare.  Ciò a discapito della produzione di frutta, che ne risente dal punto di vista qualitativo e quantitativo, col rischio che i nitrati non smaltiti arrivino sulle tavole dei consumatori finali.

Le piante hanno quindi  bisogno di essere nutrite, attraverso il terreno, in modo equilibrato.

È necessaria la presenza e il giusto dosaggio di macroelementi quali azoto e potassio, elementi nutritivi secondari e  microelementi.

CAMPIONAMENTO E ANALISI CONCIME

Le analisi concime sono fondamentali per capire con cosa in realtà nutriamo il terreno.

La correttezza dei risultati delle analisi concime dipende dalla cura e attenzione con cui è stata svolta l’attività di campionamento. Il campione deve essere rappresentativo per consentire un corretto controllo dei concimi.

Il periodo di concimazione,  il dosaggio e la somministrazione di nutrienti varia in base alla tipologia di coltura che in base alle caratteristiche proprie del terreno.

È necessario farsi affiancare da un team di esperti per l’attività di consulenza e per la redazione del piano di concimazione più opportuna.

Ogni terreno è diverso e ha bisogno di un piano personalizzato. Rivolgiti ad un Laboratorio Analisi esperto e competente, come il Laboratorio Analisi DAC.