analisi acqua potabile

ANALISI ACQUA POTABILE: SALUTE DA BERE

ANALISI ACQUA POTABILE: SALUTE DA BERE

L’importanza di accertare la potabilità dell’acqua. Perché l’acqua è vita.

Analisi acqua potabile, un gesto necessario per assicurarsi della potabilità dell’acqua che quotidianamente viene consumata.

Siamo composti per oltre il 60% d’acqua, un liquido che è il bene essenziale della vita. Proprio per questo è importante che l’acqua che quotidianamente viene consumata sia pura e controllata.

L’acqua potabile per essere tale deve essere inodore, insapore, limpida, non deve contenere sali per una concentrazione superiore a 1.5 g / l e non deve presentare tracce di contaminazione.

 

Attraverso l’analisi acqua potabile si accerta la qualità di questa linfa vitale che giornalmente sgorga dai rubinetti di casa.

Non è però facile accertarsi della purezza e potabilità dell’acqua ad occhio nudo: sono necessarie delle analisi specifiche.

Possono richiedere le analisi dell’acqua sia i privati, sia le aziende che la forniscono a terzi o la utilizzano nel loro processo produttivo.

 

 

L’ANALISI ACQUA POTABILE

L’analisi acqua potabile di tipo chimico-fisica e microbiologica è necessaria per verificarne la conformità con quanto previsto dal D. Lgs. 31/2001.

Nello specifico: << Il presente decreto disciplina la qualità delle acque destinate al consumo umano al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle acque, garantendone la salubrità e la pulizia>>.

 

Diventa quindi di fondamentale importanza attivare procedura di analisi acqua potabile mirata ad accertare le qualità microbiologiche, chimiche, fisiche ed organolettiche ed attestarne la potabilità.

 

È quindi necessario:

  • un campionamento da parte di tecnici professionisti
  • la predisposizione di un adatto piano di campionamento
  • il controllo costante degli impianti di trattamento
  • analisi chimiche e microbiologiche sui campioni di acqua

 

Acqua da bere, ma anche acqua destinata alla preparazione di cibi e bevande o per altri usi domestici.

L’acqua deve essere controllata indipendentemente dalla sua fornitura, sia che essa avvenga tramite rete di distribuzione, cisterne o bottiglie. Il controllo della potabilità consente inoltre di accertare l’efficienza degli impianti di distribuzione.

Per impianti di distribuzione dell’acqua si intendono: condutture, raccordi, qualunque apparecchio installato per consentire l’erogazione dell’acqua.

 

L’ACQUA POTABILE E LE AZIENDE ALIMENTARI

L’acqua è alla base della produzione di molti alimenti, ed è quindi necessario che le aziende alimentari prestino particolare attenzione.

Le imprese alimentari devono  garantire la potabilità dell’acqua utilizzata per la produzione di cibi e bevande.

Utilizzare acqua non potabile può avere conseguenze sulla conformità dell’alimento agli standard predefiniti e sulla salute del consumatore.

 

Devono infatti essere sottoposte a controllo<<le acque utilizzate in un’impresa alimentare per la fabbricazione, il trattamento, la conservazione o l’immissione sul mercato di prodotti o di sostanze destinate al consumo umano, escluse quelle, individuate ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera e), la cui qualità non può avere conseguenze sulla salubrità del prodotto alimentare finale>>.

 

Non solo il controllo della potabilità dell’acqua è fondamentale.

Accertare lo stato dell’impianto utilizzato per la distribuzione dell’acqua potabile ne garantisce l’utilizzabilità all’interno della filiera produttiva.

 

L’IMPORTANZA DI EFFETTUARE L’ANALISI ACQUA POTABILE

Le acque destinate al consumo umano o alla produzione di alimenti, devono essere potabili.

Non devono, quindi, presentare contaminanti quali microrganismi, parassiti e altre sostanze in concentrazioni tali da arrecare danno alla salute umana.

Svolgere periodicamente le analisi acqua potabile di tipo chimico-fisiche e microbiologiche evita di incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa. Nel caso sia accertata la responsabilità di un soggetto che fornisce od opera con l’utilizzo di acqua destinata al consumo umano difforme dalla caratteristiche e dai requisiti previsti dalla legge sono previste sanzioni pecuniarie che possono superare i 30.000 euro.

 

Analizzare e verificare la potabilità dell’acqua è fondamentale per la tua salute e per la qualità dei tuoi prodotti

Che tu sia un privato che vuole accertarsi della qualità e della potabilità dell’acqua consumata quotidianamente aprendo il rubinetto. Che tu sia possessore di un pozzo e voglia controllare la qualità dell’acqua estratta. Che tu sia un’impresa alimentare che deve garantire la potabilità dell’acqua utilizzata nella produzione.

 

Affidati al tuo laboratorio di fiducia per l’analisi acqua potabile.